Inventoom giveaway: ecco il vincitore!

Non è uno scherzo d’Aprile, facevo sul serio. A vincere la splendida libreria One della serie Cripto di Inventoom, personalizzata con tema tipografico è il commento numero 57, ovvero:

Chiara di Colibrì Studio!

 

L’estrazione è stata fatta su 82 commenti (ho tolto due commenti “doppi” di due followers) tramite Random.org. Chiara, passerò i tuoi contatti ai ragazzi di Inventoom – che ringrazio di nuovo per la grande occasione – che ti daranno tutti i dettagli. Complimenti!

Schermata 2016-04-01 alle 00.06.18

 

 

 

Permettetemi, infine, di dire due parole. Su Facebook sono stato accusato (da una sola persona, quindi poco importa: ma sono piuttosto puntiglioso su questi aspetti della mia vita professionale) di essere come “le food blogger sfigate” a caccia di Like e commenti tramite subdole mosse di pseudo-marketing. È vero: Inventoom mi ha offerto la libreria, io l’ho trasformata in un giveaway allo scopo di ottenere un po’ di traffico qui e su Facebook. Ma guardiamoci in faccia: potevo anche tenermi la libreria e fanculo. Che su questo blog passino due o duemila persone al mese, francamente, è pura questione di soddisfazione personale. Non ci sono ads di Google, né banner pubblicitari.

Chi mi segue da anni (era il 2008, quando ancora scrivevo su Blogger) sa bene che non me ne è mai fregato un granché: non guadagno direttamente tramite questo blog. Anzi, cerco di produrre ogni volta contenuti interessanti, ragionati e di ispirazione per la mia community di colleghi – senza guadagnarci alcunché. Non sono forse dei regali anche questi contenuti che produco, regali pur sempre di valore, non molto diversi dalla libreria che ha vinto Chiara? Regali che richiedono sforzo, tempo ed energie? Anche perché, se vedeste le statistiche di accesso qui o su Facebook, vedreste che il 90% dei miei follower sono, come me, designer. Non clienti, nemmeno potenziali: ma colleghi, e il più delle volte alle prime armi– ovvio che sia così, era quello che volevo. Ecco quindi che l’unica cosa che mi interessa, dopo tutto, è sapere di essere letto: non approvato, non applaudito, ma letto. Sapere che, nel mio piccolo, i contenuti che produco fanno discutere qualcuno, da qualche parte.

2 Comments
  • Chiara
    aprile 1, 2016

    Wow, quasi non ci credevo! Grazie!! 😀

  • Giuseppe Di Capua
    aprile 1, 2016

    a parte i complimenti per la fortuna sfacciata a Chiara ci tengo a spezzare una lancia a favore di Stefano. accusarlo di queste cose è proprio una cosa assurda, non conosco persona più gentile e disponibile.
    🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *