The Doves Type: storia di un litigio, una vendetta e un’eredità donata al fiume

Nonostante i suoi 76 anni, le passeggiate notturne del tipografo Thomas Cobden-Sanderson nel freddo inverno londinese non avevano mai insospettito nessuno. Lo si vedeva percorrere sempre le stesse strade, sostare qualche minuto sull'Hammersmith Bridge ad osservare lo scorrere del Tamigi, e poi rientrare. Lo stesso percorso – poco meno di un chilometro – per oltre 170 notti tra ...

Quanto è importante il packaging per vendere un prodotto? [Intervista]

Essere intervistati è strano. Per un attimo ci si sente dei grandoni ma poi, all'atto di rispondere, ogni parola detta sembra banale, ripetuta, noiosa. Si capirà quello che voglio dire? Avrò risposto in maniera intelligente? Ho davvero qualcosa da dire? Alla fine, tuttavia, lo spirito che muove questo stesso blog vince su tutto: perché non ...

Fulvio Bisca: un carattere può essere semplicemente bello, qualunque cosa questo significhi [Intervista]

di 12 febbraio 2015 1 1

Come nasce un carattere? Come si progetta un’intera famiglia? Come si coordinano equilibrio, misure, pesi, posture? C’è ancora spazio per nuovi caratteri? Ne parliamo con Fulvio Bisca. Classe 1970, è illustratore, graphic designer, type designer e docente al Dipartimento Communication and Graphic Design dello IAAD di Torino.    Come sei arrivato alla progettazione tipografica? Che formazione hai avuto? Sono ...

Font gratuite e piratate: è giusto non pagare per avere un carattere?

La domanda che sento dire più spesso riguardo ai caratteri è questa: perché dovrei pagare un font, quando ne esistono così tanti di gratuiti? Vero. Soprattutto considerato che alcuni font costano cifre davvero elevate – per dirne uno: la superfamiglia Helvetica Neue su Myfonts.com sfiora i 1.000 euro. Tuttavia, la risposta non è semplice e ...

100 alfabeti pubblicitari dal 1946

  Agence Eureka (che raccoglie le migliori ispirazioni visive francesi tra gli anni '20 e '70) ha recentemente pubblicato un mastodontico set su Flickr, con le pagine di un libro oggi pressoché introvabile: 100 Alphabets Publicitaires, una raccolta di alfabeti usati nell'advertising francese nella prima metà del '900. Il volume, edito da Éditions Caboni di Bruxelles nel 1946, ...

Dove finisce l’ispirazione e dove comincia l’innovazione?

Non esistono nuove idee. Sarebbe impossibile. Ci limitiamo a prendere un po' di vecchie idee e metterle dentro una specie di caleidoscopio mentale. Lo ruotiamo un po', ed ecco una combinazione nuova e interessante. Continuiamo a girare e ad ottenere nuove combinazioni, continuamente. Ma in realtà sono sempre i soliti frammenti di vetro colorato, da sempre. ...